Me

Dentro la scuola più costosa del mondo

Le tasse annuali ammontano a 108.900 franchi svizzeri, circa 100mila euro. Tra gli ex studenti vi sono re Alberto II del Belgio, lo Shah iraniano, il principe Ranieri di Monaco e il re Farouk d'Egitto

Immagine di copertina
Credit: Le Rosey

L’Institut Le Rosey in Svizzera è la scuola più costosa del mondo. In primavera e in estate il campus è quello della tenuta Château du Rosey del XIV secolo a Rolle, sul lago di Ginevra, in autunno e in inverno ci si trasferisce in uno chalet della stazione sciistica di Gstaad, sulle Alpi svizzere.

Le tasse annuali ammontano a 108.900 franchi svizzeri, circa 100mila euro.

Tra gli ex studenti vi sono re Alberto II del Belgio, lo Shah iraniano, il principe Ranieri di Monaco e il re Farouk d’Egitto.

Secondo alcuni dati diffusi dalla prestigiosa scuola, il 30 per cento dei suoi studenti accede alle università migliori del mondo, tra cui cui i college dell’Ivi League, il MIT e Oxbridge (Oxford e Cambridge).

“Siamo la più antica scuola internazionale della Svizzera. Abbiamo un certo peso a causa delle famiglie che sono passate di qui prima”, ha dichiarato Felipe Laurent, ex studente portavoce di Le Rosey, a Business Insider.

Le tasse annuali comprendono qualunque spesa, dalle gite scolastiche ai pocket money a disposizione degli studenti, diversi a seconda dell’età.

Gli studenti arrivano al campus principale La Rosey a settembre, dopo Natale si trasferiscono a Gstaad, dove trascorrono i mesi invernali in uno chalet dove vi è la possibilità di praticare sci e altri sport invernali. Si tratta di una tradizione della scuola in vigore dal 1916. Dopo il break di marzo, gli studenti tornano al campus principale e vi rimangono fino a giugno. Gli studenti attualmente iscritti sono 400, dagli 8 ai 18 anni e vengono da 67 paesi diversi. È possibile studiare fino a 4 lingue alla volta, tra cui lo Swahili o Dzongkha.

Nonostante le tasse molto alte, ogni anno vi sono circa 4 candidati per ogni posto disponibile. Ogni classe è formata da meno di 10 studenti. Circa 150 sono gli insegnanti.

Gli studenti condividono camere doppie, ma cambiano compagno di stanza 3 volte l’anno.

È possibile praticare tantissimi sport diversi, dal canottaggio alla vela, dall’hockey allo sci, e la domenica si può accedere a spa, sauna e bagno turco. Gli studenti, a turno, fanno da camerieri per servire i pasti.

“Naturalmente siamo una scuola costosa, ma i nostri ragazzi sono ragazzi normali”, spiega ancora Laurent. “È un luogo dove i sogni si possono avverare”.