Me

Arrestata una donna a Londra in seguito al ritrovamento del ragazzo italiano accoltellato a morte

Scotland Yard non ha fornito ulteriori informazioni sull'identità della donna ha detto che le indagini sono appena agli inizi

Immagine di copertina

La polizia britannica ha annunciato che una donna è stata arrestata a Londra in seguito alla morte del ragazzo sardo accoltellato nel suo appartamento lunedi 26 giugno.

Scotland Yard non ha fornito ulteriori informazioni sull’identità della donna e ha detto che le indagini sono appena agli inizi.

La donna fermata è attualmente custodita in un commissariato nell’est di Londra.

Nel frattempo le autorità britanniche hanno ufficialmente dichiarato che il ragazzo italiano trovato ieri senza vita nel suo appartamento di Londra con segni di coltellate sul corpo è stato identificato come Pietro Sanna, 23enne di Nuoro temporaneamente residente nel Regno Unito.

Il Consolato italiano, non appena appresa e verificata la notizia, aveva prontamente avvertito i genitori del ragazzo.

L’autopsia sul corpo della vittima avverrà domani, mercoledì 28 giugno al mortuario di East Ham.

Cosa sappiamo finora (leggi l’articolo completo):

Pietro Sanna era partito due anni fa per raggiungere a Londra il fratello Giomaria, quattro anni più grande di lui. È morto nel suo appartamento nella capitale britannica, ucciso a coltellate lunedì 26 giugno 2017.

Le dinamiche dell’omicidio non sono ancora chiare, ma secondo le prime ricostruzioni non confermate si sarebbe trattato di un tentativo di furto finito male.

A lanciare l’allarme sarebbe stata la coinquilina del ragazzo, forse ancor prima che Pietro fosse ucciso. A trovare il cadavere, però, è stato il fratello Giomaria, accorso nell’appartamento per capire cosa stesse succedendo.