Me

Il video dal drone che mostra la nuova avveniristica sede di Apple

Apple Park sostituirà oltre 464mila metri quadrati di asfalto e cemento con terreni erbosi e più di novemila piante autoctone e resistenti al clima secco, e sarà interamente alimentato da energia rinnovabile

Immagine di copertina
Un'illustrazione di come dovrebbe essere la sede di Apple una volta completata.

Si chiama Apple Park ed è il campus da circa 708mila metri quadrati che l’azienda fondata da Steve Jobs userà come nuovo quartier generale a partire dai prossimi mesi, ospitando oltre 12mila dipendenti nella città californiana di Cupertino.

Inizialmente concepito proprio da Steve Jobs, scomparso nel 2011, Apple Park è una sorta di polmone verde nella Santa Clara Valley, con un edificio principale di forma circolare che vede al suo interno un parco vero e proprio e all’esterno le più grandi vetrate curve al mondo.

Secondo quanto dichiarato da Jony Ive, Chief Design Officer di Apple, “La fusione tra edifici incredibilmente complessi ed evoluti con distese verdi e ondeggianti dà vita a un splendido ambiente aperto che ispirerà le persone a creare, collaborare e lavorare insieme. Siamo stati estremamente fortunati a poter lavorare a stretto contatto, nel corso di molti anni, con lo straordinario studio di architettura Foster + Partners”.

Apple Park sostituirà infatti oltre 464mila metri quadrati di asfalto e cemento con terreni erbosi e più di novemila piante autoctone e resistenti al clima secco, e sarà interamente alimentato da energia rinnovabile. Grazie a un impianto fotovoltaico da 17 megawatt sul tetto, Apple Park sarà dotato di una delle più grandi installazioni di pannelli solari in loco al mondo.

Venerdì 23 giugno l’utente YouTube Duncan Sinfield ha pubblicato un video realizzato con un drone in cui si documentano i lavori in corso, mostrando dall’alto l’attuale condizione di questo blocco di edifici avveniristici che presto faranno da sede per una delle società più grandi al mondo.

Su YouTube è possibile guardare anche gli altri filmati realizzati dall’utente nei mesi scorsi, in cui periodicamente il suo drone ha documentato l’avanzare dei lavori.

Il video: