Me

Un marchio italiano ha accusato l’azienda di Ivanka Trump di aver copiato un modello di sandali

Al centro della contesa vi è un sandalo modello"Wild Thing", copiato dall'azienda statunitense Marc Fisher Holdings con il nome di "Hettie". Si tratta di sandali con tacco e frangia rossa. 

Immagine di copertina

Un’azienda di calzature fiorentina, Aquazzurra, ha accusato l’azienda di Ivanka Trump, Marc Fisher Holdings, per aver plagiato un sandalo della loro collezione. La figlia del presidente Usa dovrà testimoniare in una deposizione di circa due ore che si terrà a Washington. Il mandato per la testimonianza è stato firmato dalla giudice federale di New York Katherine Forrest.

La causa era stata avviata dall’azienda italiana nel giugno del 2014. Al centro della contesa vi è un sandalo modello”Wild Thing”, copiato dall’azienda statunitense con il nome di “Hettie”. Si tratta di sandali con tacco e frangia rossa. “È un’accusa infondata volta a generare pubblicità. La scarpa in questione è un modello di tendenza, non è soggetto alla legge sulla tutela della proprietà intellettuale e ci sono scarpe simili prodotte da alcuni tra i principali brand”, ha detto Matthew Burris, direttore finanziario di Marc Fisher.

Il quotidiano la Repubblica ha pubblicato le foto delle scarpe a confronto.

Azienda di scarpe italiana l'accusa di plagio: Ivanka Trump dovrà testimoniare