Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

L’Isis ha fatto esplodere la moschea di al-Nuri a Mosul

Immagine di copertina
La moschea distrutta in un'immagine su Twitter

I jihadisti dell’autoproclamato Stato islamico hanno fatto saltare in aria la storica moschea al-Nuri di Mosul, dove fu proclamato il califfato per opera di Abu Bakr al Baghdadi, il 29 giugno del 2014.

A dare la notizia al sito Rudaw è stato il portavoce del comando congiunto dell’offensiva in corso nella città irachena, Yahya Rasoul.

La moschea si trova nella zona orientale della città ed è celebre per il suo minareto pendente di 45 metri. Venne costruita tra il 1172 ed il 1173. Tre anni fa è diventata il principale simbolo dell’Isis in Iraq.