Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

I 7 motivi per cui restiamo amici dei nostri ex

Uno studio statunitense ha individuato le principali ragioni che portano due persone a restare legate anche dopo una rottura sentimentale

Immagine di copertina

Quando una relazione finisce si può decidere di chiudere qualunque contatto con quella persona o si può scegliere di restare amici.

Ma quali sono le ragioni che ci motivano a rimanere legati ai nostri ex partner?

Secondo un recente studio pubblicato su “Personality and Individual Differences” è possibile individuare sette categorie all’interno delle quali far rientrare queste motivazioni. Nello studio si è ache voluto tracciare dei possibili profili caratteriali delle persone che compiono questa scelta.

Justin Mogilski e Lisa Welling dell’università di Oakland, negli Stati Uniti, hanno chiesto a un gruppo di 348 volontari di pensare a quante più ragioni possibile che portano due ex a restare amici. Dal sondaggio è nata una lista di 153 elementi.

A un altro gruppo di 513 persone che in passato avevano subito almeno una rottura di una relazione è stato di chiesto di valutare con una scala da 1 a 5 ogni elemento individuato. A queste persone è anche stato chiesto di compilare un questionario che desse informazioni sul loro tipo di personalità per individuare possibili profili: antagonisti, disturbati patologici, aggressivi, narcisisti.

I ricercatori hanno anche scoperto che i soggetti con “tratti oscuri di personalità” sono più propensi a mantenere un legame con gli ex per “motivi sessuali e pratici.”

Le sette categorie, elencate per importanza, vanno a contenere le principali motivazioni per cui due persone che hanno avuto una relazione restano legate:

– Affidabilità / sentimentalismo (“mi ha reso una persona migliore”)

– Pragmatismo (“avevano molti soldi”)

– Permanere dei sentimenti affettivi (a esempio “provo ancora qualcosa”)

– Figli o risorse condivise (“io o la mia ex era incinta”)

– Minuscola attrazione romantica che ha fatto scemare l’attrazione fisica a favore di un rapporto amicale (“ho perso interesse sessuale”).

– Mantenimento delle relazioni sociali (“Per evitare incomprensioni nel gruppo di amici”)

– Occasionali rapporti sessuali (“Per continuare a fare sesso con loro”)

Gli uomini hanno dato punteggi più alti a ragioni pratiche o legate al sesso rispetto alle donne. Dallo studio è emerso anche che uomini e donne con personalità simili hanno la tendenza a dare motivazioni analoghe.

Il sondaggio ha confermato che le persone narcisiste o psicopatiche sono interessate alle relazioni nella misura in cui possono essergli utili e che rimangono in contatto con i loro ex per avere accesso a risorse che ritengono importanti.

Il limite dello studio è rinvenuto nell’età media dei partecipanti: 21,4 anni nel primo gruppo e 21 nel secondo. Probabilmente, gli studenti universitari hanno un’esperienza limitata su cui basare molti dei loro giudizi, e sono in pochi quelli che hanno avuto una personale esperienza legata al matrimonio o ai figli.