Me

È morto lo studente americano detenuto per oltre un anno in Corea del Nord

Otto Warmbier era stato arrestato a gennaio 2016 e liberato il 13 giugno scorso. Era tornato a casa in coma

Immagine di copertina

Lo studente americano detenuto per 18 mesi in Corea del Nord, Otto Warmbier, è morto dopo essere tornato a casa negli Stati Uniti una settimana fa in coma. Lo ha annunciato la famiglia di Warmbier.

Otto Warmbier aveva 22 anni ed era stato arrestato a gennaio 2016, per poi essere liberato quasi una settimana fa, il 13 giugno scorso. Era tornato a casa dopo un periodo di 15 mesi in Corea del Nord, ma era in coma da oltre un anno.

Le autorità nordcoreane hanno riferito che il ragazzo sarebbe caduto in coma per aver contratto il botulismo in carcere circa un anno fa. Tuttavia il governo statunitense non ha mai riconosciuto questa tesi come valida e i genitori del ragazzo sostengono che sarebbe stato torturato e maltrattato.

Warmbier era stato condannato a 15 anni di lavoro forzato per tentato furto in un hotel nordcoreano.

La famiglia ha aggiunto che, al suo ritorno, Warmbier non era in grado di parlare, di vedere o di reagire quando gli veniva chiesto qualcosa.