Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Chi sono i due italiani dispersi nell’incendio al grattacielo di Londra

Gloria Trevisan e Marco Gottardi, entrambi architetti veneti, abitavano in un appartamento al penultimo piano della Grenfell Tower, dove sono morte almeno 17 persone

Immagine di copertina
Foto da Facebook

I due cittadini italiani Gloria Trevisan e Marco Gottardi, architetti veneti di 27 e 28 anni, vivevano nel loro appartamento al 23esimo e penultimo piano della Grenfell Tower, il grattacielo londinese dove è divampato un incendio nella notte tra il 13 e il 14 giugno.

I ragazzi si trovavano nella capitale britannica da marzo 2017 per motivi di lavoro. Il padre di Marco Gottardi ha raccontato all’agenzia Ansa di essere stato al telefono con i ragazzi fino al momento in cui si sono accorti dell’incendio. “Ci hanno detto che l’appartamento era invaso dal fumo e le comunicazioni si sono interrotte: speriamo solo in un miracolo”, ha aggiunto l’uomo.

Nell’incendio, secondo l’ultimo bilancio di Scotland Yard, hanno perso la vita almeno 17 persone, e almeno 70 sono rimaste ferite.

Marco e Gloria si erano conosciuti all’Università di Venezia, dove entrambi si erano laureati in architettura. Lei viene da San Giorgio delle Pertiche, nel padovano, lui è originario di San Stino di Livenza, provincia di Venezia.

A marzo hanno deciso di partire per Londra per perfezionare il loro inglese. E dopo neanche due mesi avevano trovato entrambi un lavoro in due studi di progettazione diversi.