Me

Il leader dei repubblicani alla Camera degli Stati Uniti è stato colpito in una sparatoria

Steve Scalise si trovava in un campo da baseball ad Alexandria, in Virginia

Immagine di copertina
Credit: Reuters

Steve Scalise, deputato statunitense e capogruppo dei repubblicani alla Camera, è stato colpito da alcuni proiettili mentre si stava allenando con il suo assistente in un campo da baseball ad Alexandria, in Virginia.

Scalise, 51enne italo-americano, si stava allenando per una partita di beneficenza che si sarebbe tenuta nei prossimi giorni.

La polizia del sobborgo di Washington Dc ha dichiarato che l’aggressore è stato ucciso. Secondo quanto dichiarato dal Washington Post si tratterebbe di James T. Hodgkinson, 66enne di Belleville, in Illinois.

Non è chiara ancora la dinamica dell’accaduto, qualcuno parla di 50 colpi sparati contro il leader repubblicano.

Secondo le prime testimonianze, Scalise sarebbe stato colpito a una gamba ma sarebbe sopravvissuto ed è in stabili condizioni. Tra le persone colpite ci sarebbero anche i responsabili della sicurezza.

Il presidente Trump ha rilasciato una dichiarazione dicendosi informato degli eventi e intento a monitorare insieme al vice presidente Mike Pence gli sviluppi della situazione. Trump ha detto di essere “molto addolorato da questa tragedia” e che “i nostri pensieri e le nostre preghiere vanno ai membri del Congresso, al loro staff, alla polizia del Campidoglio, ai soccorritori e a tutte le persone coinvolte”.

In un tweet ha poi definito Scalise un “vero amico e patriota” e ha assicurato che, pur essendo gravemente ferito, si riprenderà completamente:

Steve Scalise è un rappresentante repubblicano dello stato della Louisiana dal 1996, anno in cui è stato eletto per la prima volta, e ha ricoperto questa carica fino ad oggi solo con una breve interruzione nel 2008.