Me

La campagna di Dolce & Gabbana che sfida chi voleva boicottarli

I due stilisti italiani hanno realizzato una nuova t-shirt per ironizzare contro chi li aveva criticati per aver vestito Melania Trump

Immagine di copertina

Domenico Dolce e Stefano Gabbana, il duo di stilisti che da decenni sono tra i nomi più noti della moda mondiale, sono protagonisti in prima persona di una nuova campagna pubblicitaria che sembra fare autoironia sul loro legame con la first lady statunitense Melania Trump.

Quando infatti suo marito Donald fu eletto presidente a novembre 2016, furono diversi gli utenti che sui social network sperarono in un rifiuto da parte delle maggiori case di moda di vestire la donna di un uomo da molti avversato per la sua visione politica.

Dolce & Gabbana negli ultimi mesi ha vestito più volte Melania Trump, lei stessa una ex modella, sia nel suo ritratto ufficiale per la Casa Bianca che durante il suo viaggio a Taormina per il G8, che l’ha vista indossare un abito da 50mila euro.

Ecco alcuni esempi:

Proprio a causa dei molti che avevano chiamato un boicottaggio del marchio dopo queste scelte, negli ultimi giorni l’azienda ha presentato un breve video in cui si pubblicizzano delle nuove t-shirt bianche con la scritta #Boycott Dolce & Gabbana, che sarebbero in vendita alla non modica cifra di 245 dollari.

The #BoycottDolceGabbana t-shirt is now on our online store. Link in Bio. #DGWomen

Un post condiviso da Dolce & Gabbana (@dolcegabbana) in data:

Nel video si vedono gli stessi Domenico Dolce e Stefano Gabbana circondati da un gruppo di giovani intenti a manifestare con le magliette addosso, proprio come se fossero parte di una protesta contro il marchio di moda.

Ecco il video: