Me

Il video della seppia che si finge un granchio

Kohei Okamoto, dell'Università delle isole Ryukyu, in Giappone, ipotizza che le seppie imitino i paguri per cacciare i piccoli pesci o per proteggersi dai predatori

Immagine di copertina

Un video realizzato durante uno studio del professor Kohei Okamoto dell’Università delle isole Ryukyu e pubblicato sul Journal of Ethology, mostra alcune seppie faraone muovere i tentacoli come fossero le zampe di un paguro e cambiare forma e colore della pelle in modo da sembrare un crostaceo.

“Siamo rimasti molto sorpresi nel vedere quanto assomigliano ai paguri”, ha dichiarato Okamoto. Le seppie sono note per le loro abilità mimetiche. Possono infatti cambiare colore e persino postura per confondersi con l’ambiente circostante. Ma perché imitano proprio questi animali?

I paguri sono dei piccoli granchi che vivono all’interno di una conchiglia e non sono predatori, infatti si nutrono filtrando l’acqua di mare. Essi non costituiscono una minaccia per altre creature marine.

Fingendosi granchi, le seppie possono avvicinarsi alle loro prede, di solito piccoli pesci, senza che questi si accorgano del pericolo.

“Queste seppie sono nate in laboratorio e non hanno mai visto un paguro”, ha dichiarato il ricercatore Ryuta Nakajima. “Imparano dall’osservazione diretta o è un comportamento programmato dalla genetica?”, si chiede il ricercatore. Serviranno ulteriori studi per rispondere a questa domanda.

Qui sotto il video che mostra l’esperimento, pubblicato da National Geographic: