Me

Le immagini delle finte cinture esplosive degli attentatori di Londra

La polizia londinese ha mostrato le immagini delle cinture ritrovate sul corpo dei terroristi, realizzate con tre bottiglie di plastica rivestite con del nastro adesivo

Immagine di copertina

La polizia metropolitana di Londra ha diffuso ieri sabato 10 giugno le prime immagini delle finte cinture esplosive indossate dai terroristi che il 3 giugno hanno ucciso otto persone nella capitale britannica prima di essere stati a loro volta uccisi dalle forze dell’ordine.

Nella sera di sabato 3 giugno, intorno alle 22, un commando formato da tre terroristi di fede islamica – Khuram Butt, Rachid Redouane e Youssef Zaghba – aveva colpito prima investendo i passanti sul London Bridge e poi a colpi di pugnale nell’area del Borough Market, poco distante.

Alle 22.16 la polizia era intervenuta uccidendo i tre attentatori fuori dal Wheatsheaf Pub, dopo otto minuti dalla prima chiamata ricevuta. Questa una foto scattata da un fotografo italiano, Gabriele Sciotto, in cui si vede un presunto attentatore a terra dopo l’intervento della polizia. Sul suo corpo si possono notare quella che sembra una cintura esplosiva, anche se è stato poi dimostrato che si trattava di finti ordigni:

Questo invece un video delle telecamere di sorveglianza che mostra i momenti concitati in cui gli attentatori di Londra sono stati uccisi dalla polizia:

Ora la stessa polizia londinese ha mostrato le immagini delle cinture ritrovate sul corpo degli attentatori, che erano in realtà state realizzate con quattro bottiglie di plastica rivestite con del nastro adesivo e legate a una cintura di cuoio. Eccole: