Me
I risultati delle elezioni amministrative italiane 2017
Condividi su:

I risultati delle elezioni amministrative italiane 2017

Sono 1.004 i comuni del paese in cui si voterà fino alle 23 per eleggere sindaci e consigli comunali. Tra le città coinvolte, Genova, Palermo, L'Aquila e Catanzaro

23 Apr. 2018

Oltre 9 milioni di cittadini sono chiamati al voto per le elezioni amministrative italiane di domenica 11 giugno 2017, quando vengono rinnovati sindaci e consigli comunali di 1.004 comuni di tutta Italia.

Le urne si sono aperte alle 7 e hanno chiuso alle 23 (alle 22 in Friuli Venezia Giulia).

Tra i comuni coinvolti, anche quattro capoluoghi di regione: Palermo (Sicilia), L’Aquila (Abruzzo), Genova (Liguria) e Catanzaro (Calabria), oltre a ventuno capoluoghi di provincia: Alessandria, Asti, Belluno, Como, Cuneo, Frosinone, Gorizia, La Spezia, Lecce, Lodi, Lucca, Monza, Oristano, Padova, Parma, Piacenza, Pistoia, Rieti, Verona, Taranto, Trapani.

In caso di mancato raggiungimento della maggioranza necessaria, il ballottaggio si svolgerà domenica 25 giugno. A partire dalle 23 TPI seguirà lo spoglio e l’esito del voto.

I risultati

L’affluenza è in calo al 60 per cento. Il Movimento 5 stelle rimane fuori dal ballottaggio nella maggior parte delle grandi città, dove a contrapporsi saranno centrodestra e centrosinistra.

A Palermo vince il sindaco Orlando. A Parma in testa Pizzarotti.

Ecco i risultati dello scrutinio aggiornati alle 12.30.

PALERMO 

Orlando (Centrosinistra): 46,1 per cento

Ferrandelli (Centrodestra): 31,3 per cento

Forello (Movimento 5 Stelle): 16,3 per cento

GENOVA 

Bucci (Centrodestra): 38,8 per cento

Crivello (Centrosinistra): 33,4 per cento

Pirondini (Movimento Cinque Stelle): 18,1 per cento

VERONA 

Sboarina (Centrodestra): 29,6 per cento

Bisinella (Fare! con Tosi): 23,5 per cento

Salemi (Centrosinistra): 22,5 per cento

PARMA 

Pizzarotti (Effetto Parma): 34,8 per cento

Scarpa (Centrosinistra): 32,7 per cento

Cavandoli (Centrodestra): 19,3 per cento

L’AQUILA 

Di Benedetto (Centrosinistra): 47 per cento

Biondi (Centrodestra): 35,9 per cento

Cimoroni (Sinistra): 6,2 per cento

Righetti (Movimento Cinque Stelle): 4,8 per cento

TARANTO  

Baldissari (Centrodestra): 22,3 per cento

Melucci (Centrosinistra): 17,9 per cento

Cito (Lega d’Azione Meridionale): 12,4 per cento

Nievoli (Movimento Cinque Stelle): 12,4 per cento

CATANZARO 

Abramo (Centrodestra): 39,6 per cento

Ciconte (Centrosinistra): 31 per cento

Fiorita (Civica): 23,3 per cento

Granato (Movimento Cinque Stelle): 6 per cento

(Risultati in aggiornamento, ricaricare la pagina)

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus