Me

La polizia britannica ha arrestato un altro uomo per l’attentato a London Bridge

Il 30enne è stato arrestato nelle prime ore di mercoledì 7 giugno con l'accusa di terrorismo. Un altro arresto a Heathrow per l'attentato alla Manchester Arena

Immagine di copertina

Le forze di sicurezza britanniche hanno arrestato mercoledì 7 giugno un altro uomo in base alle leggi antiterrorismo, nell’ambito delle indagini sull’attentato a London Bridge.

L’uomo ha 30 anni ed è stato arrestato a Ilford, un quartiere nel nordest di Londra, con l’accusa di aver commesso, preparato e istigato atti terroristici. Dodici persone arrestate in precedenza dalla polizia britannica sono state tutte rilasciate senza accuse.

Nel frattempo, un uomo di 38 anni è stato arrestato all’aeroporto di Heathrow martedì in relazione all’indagine sull’attentato del 22 maggio all’arena di Manchester. Complessivamente diciotto persone sono state arrestate come parte dell’inchiesta, di cui 12 sono state rilasciate.

Nell’attentato di sabato 3 giugno a Londra almeno sette persone sono state uccise da tre uomini che hanno travolto i pedoni con un furgoncino a London Bridge e poi hanno accoltellato alcune persone nell’area di Borough Market. I tre attentatori sono stati uccisi dalla polizia.

— LEGGI ANCHE: Il terzo attentatore di Londra era italo-marocchino

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus