Me
La Russia ha interferito sulle elezioni negli Stati Uniti secondo la Nsa
Condividi su:

La Russia ha interferito sulle elezioni negli Stati Uniti secondo la Nsa

Una consulente presso la National security agency è stata arrestata per aver rilevato informazioni riservate riguardo le interferenze russe sui risultati elettorali

26 Apr. 2018

Un rapporto della National Security Agency (Nsa) diffuso dal sito statunitense The Intercept rivela nuove informazioni sulla presunta ingerenza politica della Russia sulle elezioni di novembre 2016 negli Stati Uniti.

Dopo la pubblicazione del rapporto una contractor, ossia una consulente esterna, del governo statunitense è stata arrestata perché sospettata di aver diffuso informazioni riservate a ai media. Reality Leigh Winner, 25 anni, è accusata di aver sottratto materiale coperto da segreto da una struttura governativa nello stato della Georgia.

Winner è stata arrestata sabato 3 giugno secondo il dipartimento di Giustizia. La ragazza lavora come contractor alla Pluribus International Corporation e ha lavorato presso la struttura dell’Nsa in Georgia da febbraio.

Secondo il rapporto dell’Nsa, l’intelligence militare russa ha eseguito un attacco hacker su almeno un fornitore di software del voto statunitense e ha inviato e-mail a più di 100 funzionari elettorali locali pochi giorni prima delle elezioni presidenziali dello scorso novembre.

Il documento, datato 5 maggio 2017, analizza informazioni recentemente acquisite dall’agenzia sull’intelligence russa, fornendo il resoconto più dettagliato del governo degli Stati Uniti sull’interferenza russa nelle elezioni.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus