Me
La ragazza ammessa a Yale grazie a un saggio sul suo amore per la pizza
Condividi su:

La ragazza ammessa a Yale grazie a un saggio sul suo amore per la pizza

Carolina Williams ha inviato alla prestigiosa università statunitense un testo sulla pizza a domicilio, che le ha permesso di ricevere l'ammissione all'ateneo

05 Giu. 2017

Carolina Williams ha 18 anni e vive a Brentwood, nel Tennessee, dove negli ultimi mesi è stata in attesa di una risposta da parte delle università per le quali ha fatto domanda d’ingresso ora che ha terminato il liceo.

All’Università di Yale, una delle più prestigiose degli Stati Uniti, Carolina ha inviato un saggio di duecento parole dedicato a un argomento quantomeno originale: il suo amore per la catena di pizza a domicilio Papa John’s.

Il tema, molto vago, era quello di “scrivere su qualcosa che si ama fare”, e per cercare di rientrare tra il 6 per cento di studenti ammessi a Yale tra quelli che fanno domanda, Williams ha deciso di lodare senza riserve il piacere di ricevere e mangiare una pizza a casa.

Un estratto del testo recita per esempio: “Quando il fattorino suona il campanello, immediatamente mi trasformo in uno dei cani di Pavlov, salivando al suono che segnala l’arrivo della gloria circolare al formaggio. Il profumo è quello di una festa, visto che mi piace celebrare un’occasione felice chiamando Papa John’s per un po’ del mio cibo preferito”.

La vera sorpresa è stata però la risposta di Yale, che ha inviato una lettera per comunicarle di essere stata ammessa all’ateneo, e con il commento di un revisore che recitava: “Ho riso davvero tanto con il tuo saggio sulla pizza. Continuavo a pensare che tu sia il tipo di persona della quale vorrei essere il migliore amico. Essendo anch’io un grande amante della pizza, ho riso ad alta voce e poi ne ho ordinata una dopo aver letto il tuo saggio”.

La ragazza ha anche contattato su Twitter l’azienda Papa John’s per comunicare loro la bella notizia. La catena le ha offerto un anno di pizza gratis presso i loro punti vendita e uno stage estivo presso l’azienda. Addirittura lo stesso fondatore dell’azienda, Papa John in persona, ha realizzato un videomessaggio per congratularsi con lei e ringraziarla del suo amore per la sua pizza:

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus