Me
Almeno 36 persone sono morte dopo che un uomo armato si è introdotto in un hotel nelle Filippine
Condividi su:

Almeno 36 persone sono morte dopo che un uomo armato si è introdotto in un hotel nelle Filippine

L'uomo ha sparato e dato fuoco ad alcuni talvoli prima di uccidersi. Le vittime sono morte asfissiate. Per le autorità è stata una tentata rapina

26 Apr. 2018

Almeno 36 corpi sono stati recuperati da un hotel nella capitale delle Filippine, Manila, dove un uomo armato si è introdotto e ha aperto il fuoco nella notte tra il primo e il 2 giugno.

Le vittime sono morte asfissiate dopo che l’uomo ha dato fuoco ai tavoli del casinò che si trovava all’interno del resort. Tra i corpi c’erano quelli di almeno 22 ospiti dell’albergo.

L’uomo, la cui nazionalità è ancora sconosciuta, si è introdotto nell’hotel Resorts World Manila poco dopo mezzanotte e ha sparato alcuni colpi di pistola e dato fuoco ai talvoli prima di uccidersi dandosi fuoco in una stanza dell’albergo.

Secondo gli ufficiali si è trattato di un tentativo di rapina e non di un atto di terrorismo, anche se i media parlano di un’apparente rivendicazione del sedicente Stato islamico.

L’agenzia di stampa legata all’Isis, Amaq, ha rivendicato la responsabilità dell’attacco secondo quanto riportato da Afp.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus