Me
Tutte le serie tv che non puoi perderti quest’estate
Condividi su:

Tutte le serie tv che non puoi perderti quest’estate

Sono tantissime le serie televisive che usciranno per la prima volta nei mesi estivi, ma quelle da non perdere sono poche

27 Apr. 2018

Il mondo delle serie tv è sempre più pervasivo: ogni giorno si sentono notizie che riguardano nuove produzioni, nuovi attori, nuove storie in commercio. Solo alcune però sono significative. Ed è difficile capirlo a primo impatto: si rischia di iniziare la visione di una serie televisiva per poi interromperla dopo ore, quando ormai il tempo è stato sprecato.

Ma ce ne sono alcune, appena uscite o in arrivo nei prossimi mesi, che chiunque dovrebbe vedere.

In uscita già dal 16 maggio su Sky Atlantic e Sky Cinema e tuttora in corso, 1993 è la serie tv italiana diretta da Giuseppe Gagliardi che ha come personaggi i protagonisti della storia italiana e in particolare delle vicende di Tangentopoli. La storia, seppur in chiave romanzata, segue le vicende reali e per questo ogni stagione ha il nome di un determinato anno (1992 era la serie precedente, 1994 sarà quella successiva). In questo caso gli “spoiler” non sussistono, mentre la serie tv va apprezzata per la sua capacità di raccontare al grande pubblico un’importante vicenda della storia politica italiana.

I segreti di Twin Peaks – conosciuta più semplicemente come Twin Peaks – è il grande ritorno del mese ed è sicuramente una di queste. Si tratta della terza stagione della serie tv lynchiana diventata un cult già dopo la sua prima uscita nel 1990. Ora, dopo più di 25 anni, torna sotto la direzione di Frost e Lynch e con in parte gli stessi attori per indagare sulla Black Lodge e, appunto, sui “segreti di Twin Peaks”. Uscita negli Stati Uniti il 21 maggio, debutta in Italia il 26 dello stesso mese su Sky Atlantic ed è tuttora in corso.

Subito dopo c’è House of Cards. Si tratta della quinta stagione della serie tv americana, il cui primo episodio sarà disponibile dal 30 maggio su Netflix e il 31 su Sky Atlantic in Italia. Uscita per la prima volta nel 2013, House of Cards ha avuto un enorme successo di pubblico, grazie all’interpretazione geniale di Kevin Spacey e grazie alla tematica trattata. Politica, potere e manipolazione fanno parte tutti dello stesso intreccio, con un Frank Underwood (il protagonista interpretato da Kevin Spacey) disposto a tutto pur di avere potere.

Si tratta della quinta stagione anche per Orange Is the New Black, in uscita su Netflix a partire dal 9 giugno. Anche questa è una serie che è iniziata nel 2013 e che ha avuto molto successo per la particolarità della tematica trattata: la storia di una serie di donne finite in un carcere federale femminile degli Stati Uniti. Si sa poco di questa nuova stagione: uno dei pochissimi indizi dato dalla produzione è che sarà una storia intensa e concentrata nel giro di tre giorni.

Poi c’è Orphan Black. La quinta stagione è in uscita su Premium Stories a partire dal 22 giugno. La storia, iniziata nel 2013, è quella di Sarah Manning che, dopo aver assistito al suicidio di una donna a lei identica, decide di prenderne l’identità. Sarah è orfana e ha una vita difficile, ma scopre ben presto che anche la sua nuova identità non le dà vita facile. Si vocifera che questa potrebbe essere l’ultima stagione di Orphan Black, che porrà fine alle peripezie di Sarah Manning.

Infine, grande attesa per la settima stagione de Il Trono di Spade in uscita il 16 luglio in contemporanea in Italia e negli Stati Uniti. La serie tv ispirata alla saga di George R.R. Martin ha già sfoderato il nuovo trailer e qualche spoiler: una serie tutta al femminile (protagoniste le due regine Cercei e Daenerys) e l’apparizione attraverso un flashback del padre biologico di John Snow, che non si sa ancora da chi sarà interpretato.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus