Almeno 90 persone sono morte in un’esplosione a Kabul
Condividi su:

Almeno 90 persone sono morte in un’esplosione a Kabul

L'attentato è avvenuto in Zanbaq Square nei pressi di ambasciate straniere e uffici governativi e ha causato almeno 400 feriti

31 Mag. 2017  

Almeno 90 persone sono morte a causa dell’esplosione di un’autobomba a Kabul, in Afghanistan, il 31 maggio. Secondo le prime informazioni, l’episodio è avvenuto nella centrale Zanbaq Square, nei pressi di ambasciate straniere e uffici governativi durante l’ora di punta mattutina.

Le informazioni ufficiali del ministero della Sanità afghano parlano di circa 400 feriti che sono stati trasportati negli ospedali della città. Il bilancio dell’esplosione non è comunque definitivo. Non è ancora chiaro quale fosse l’obiettivo dell’attentato e non sono ancora arrivate rivendicazioni.

Tra gli edifici danneggiati c’è anche l’ambasciata francese in Afghanistan che è vicina al luogo dell’esplosione. Il ministro degli Esteri tedesco ha confermato che nell’attentato sono rimasti feriti alcuni funzionari dell’ambasciata di Berlino a Kabul e che una guardia di sicurezza afghana è morta. Una densa nube di fumo ha avvolto anche il palazzo presidenziale.

Non si tratta del primo episodio del genere nella capitale afghana che all’inizio del mese di maggio era stata colpita da un attentato simile diretto contro un convoglio della Nato. In quell’occasione morirono 8 civili.