Me
La statua della sirenetta a Copenaghen è stata imbrattata di rosso
Condividi su:

La statua della sirenetta a Copenaghen è stata imbrattata di rosso

Il gesto è stato compiuto da ignoti. Volevano attirare l’attenzione sulla caccia alle balene, come dimostra una scritta lasciata sul terreno nei pressi del monumento

30 Mag. 2017

Una delle statue più note del mondo, quella che a Copenaghen ritrae la Sirenetta protagonista del racconto di Hans Christian Andersen, è stata vandalizzata con vernice rossa il 30 maggio 2017.

Il gesto è stato compiuto da ignoti, che volevano attirare l’attenzione sulla caccia alle balene, come dimostra una scritta lasciata sul terreno nei pressi della statua. “La Danimarca difende le balene delle isole Far Oer”, recita il messaggio.

Le isole in questione sono un arcipelago danese nell’Atlantico settentrionale, e hanno tra le loro tradizioni quella di intrappolare balene in una baia con acque poco profonde e ucciderle con lunghi coltelli. Questa pratica è chiamata grindadrap.

Le autorità locali stanno indagando sui possibili autori dell’atto vandalico. La statua fu scolpita dal danese Edvard Eriksen nel 1913.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus