Me

Trump difende Kushner dalle accuse di contatti con la Russia

Il presidente degli Stati Uniti ha espresso il suo pensiero in un comunicato pubblicato dal New York Times e ha ribadito la sua fiducia nel suo stretto collaboratore

Immagine di copertina

Donald Trump ha deciso di difendere Jared Kushner, marito di sua figlia Ivanka e uno dei suoi più stretti consiglieri. “Sta facendo un ottimo lavoro per il Paese. Ha la mia totale fiducia”, ha detto.

Kushner è implicato nelle indagini sul cosiddetto Russiagate a causa dei presunti rapporti intrattenuti con i rappresentanti del Cremlino.

Il presidente degli Stati Uniti ha deciso di esprimere il suo pensiero sul genero in un comunicato consegnato alle pagine del New York Times. Trump non ha fatto esplicito riferimento al contenuto delle accuse che vengono rivolte al marito di Ivanka.

Secondo le rivelazioni dei media, Kushner nel mese di dicembre 2016 aveva tentato di entrare in contatto con l’ambasciatore russo e aveva cercato di sfruttare i mezzi russi per evitare che queste conversazioni venissero intercettate. Gli episodi si sono comunque verificati prima dell’elezione di Trump quando quindi Kushner era un privato cittadino senza alcun ruolo pubblico.

“È rispettato da chiunque e sta lavorando su programmi che faranno risparmiare al nostro paese miliardi di dollari. Inoltre, è davvero una brava persona”, ha aggiunto Trump riferendosi al genero.

Anche il Segretario per la sicurezza nazionale John Kelly aveva cercato di smontare le accuse dicendo che qualsiasi tentativo, anche segreto, per entrare in contatto con poteri stranieri è normale e accettabile. “Qualsiasi metodo per comunicare con persone e organizzazioni che non ci sono alleate è una buona cosa, rimanda a ciò che è la comunicazione ”, ha detto Kelly in un’intervista all’emittente televisiva Abc.