Me

Migliaia di agenti schierati nel Regno Unito per questo fine settimana

In seguito all'attentato di Manchester il livello di allerta nel paese è aumentato

Immagine di copertina

In seguito all’attentato rivendicato dall’Isis del 23 maggio scorso, in cui un kamikaze si è fatto saltare in aria al termine di un concerto della cantante statunitense Ariana Grande a Manchester, nel Regno Unito, uccidendo 22 persone e ferendone oltre 100, in tutto il paese il livello di allerta terrorismo è aumentato. Come risposta, dopo che le autorità hanno aumentato il livello di minaccia verso il paese da “serio” a “critico”, in tutto il paese sono stati schierati migliaia di agenti armati a protezione di numerosi luoghi d’attrazione ed eventi soprattutto in vista del weekend.

In questo fine settimana si terranno infatti la finale calcistica dell’FA Cup, importante torneo inglese, tra Arsenal e Chelsea, presso lo stadio londinese di Wembley, la Great Manchester Run, la gara di corsa di 10 chilometri che si svolge ogni anno proprio nella città appena colpita dall’attentato, la finale calcistica della coppa di Scozia tra Celtic e Aberdeen presso lo stadio Hampden Park di Glasgow e quella del campionato inglese di rugby a Twickenham.

In vista di questi eventi, e del consueto movimento di persone e di turisti che il Regno Unito affronta normalmente nei fine settimana, le autorità hanno aumentato la sicurezza in oltre 1.300 eventi previsti per questi due giorni e schierato circa mille uomini armati in più in tutto il paese a difesa di potenziali obiettivi.

Il tutto, mentre proseguono le indagini sull’attentato di Manchester in cerca di possibili complici di Salman Abedi, il cittadino britannico di origine libica fattosi saltare in aria lo scorso 23 maggio al concerto di Ariana Grande. La polizia ha arrestato 11 possibili complici dell’attentatore nell’ambito delle indagini e delle numerose retate successive all’attacco. La premier britannica Theresa May ha dichiarato che il rischio di nuovi attentati nel paese è molto elevato.