Me
Il mistero del messaggio di Sos comparso in una zona remota dell’Australia
Condividi su:

Il mistero del messaggio di Sos comparso in una zona remota dell’Australia

Il sergente Peter Reeves ha spiegato che il messaggio potrebbe anche trovarsi lì da anni e che non si capisce se sia un falso allarme o una richiesta d'aiuto

26 Mag. 2017

Una richiesta di Sos riprodotta con delle rocce in una zona remota dell’Australia ha fatto nascere il timore che qualcuno sia scomparso e che stia chiedendo aiuto. Il messaggio è stato avvistato dal pilota di un elicottero, ma le autorità non sanno se si tratti di un falso allarme o di una richiesta di aiuto.

Dopo la segnalazione del pilota, la polizia ha dovuto raggiungere la zona per via aerea a causa del terreno impervio della zona che la rende quasi inaccessibile.

Le autorità hanno fatto appello all’aiuto di tutti, non essendo riusciti a trovare “alcuna indicazione di recenti attività umane”.

La polizia ha comunque fatto sapere di aver scoperto le rimanenze di un campeggio sul luogo, nella Swift Bay, a circa 500 chilometri dalla città di Broome.

“La polizia sta cercando di stabilire se ci sono persone scomparse nell’area che potrebbero aver bisogno di assistenza”, si legge in un comunicato.

Il sergente Peter Reeves ha spiegato ai media australiani che il messaggio potrebbe anche trovarsi lì da anni. “Ci sono indicazioni che qualcuno possa aver campeggiato lì a un certo punto, ma non è chiaro quanto tempo fa sia successo”, ha detto.

Nel 2015 un turista britannico che si era perso in una zona remota del Queensland è stato soccorso dopo aver scritto un messaggio di Sos sulla sabbia.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus