Me

Secondo un deputato Usa a Manchester è stato usato lo stesso esplosivo di Parigi e Bruxelles

Mike McCaul, presidente della commissione Sicurezza interna della Camera, ritiene che questo dimostra l'esistenza di “un network di terroristi ispirati dall'Isis”

Immagine di copertina

Nell’attentato della Manchester Arena in cui hanno perso la vita 22 persone è stato usato l’esplosivo Tatp, lo stesso utilizzato anche nelle stragi di Parigi e Bruxelles. Ad affermarlo è stato il deputato statunitense Mike McCaul, presidente della commissione Sicurezza interna della Camera.

“Non abbiamo a che fare con un lupo solitario, c’è un network di terroristi ispirati dall’Isis”, ha detto ancora.

Il Tatp è il perossido di acetone, già usato nell’attacco del 13 novembre 2015 a Parigi e il 22 marzo 2016 a Bruxelles. Secondo McCaul la sostanza è una “classica usata dai terroristi” e l’ordigno di Manchester era “così sofisticato” che potrebbe essere stato realizzato da qualcuno addestrato all’estero. 

Il governo britannico aveva fatto sapere di essere furioso per la fuga di notizie da parte degli Stati Uniti riguardanti l’attentato di Manchester. Secondo Londra, l’intelligence statunitense avrebbe fornito troppi dettagli riguardanti informazioni segrete su quanto avvenuto alla Manchester Arena.

La polizia di Manchester ha quindi deciso di interrompere le comunicazioni con gli Stati Uniti riguardanti le informazioni sull’attentato del 22 maggio, secondo quanto riportato dall’emittente Bbc.

Secondo quanto riportato dall’emittente Sky News, citando fonti di intelligence tedesca, l’attentatore di Manchester, Salman Abedi, era a Dusseldorf quattro giorni prima dell’attacco alla Manchester Arena.