Me

Cosa succederebbe se ogni essere umano della storia tornasse in vita?

Un video mostra le conseguenze devastanti che ci sarebbero nel mondo se sul nostro pianeta ricomparissero di colpo più di 100 miliardi di morti

Immagine di copertina

Cosa succederebbe se tutti i morti della storia dell’umanità tornassero improvvisamente in vita? Il canale youtube Real Life Lore ha realizzato un video in cui spiega cosa accadrebbe.

Secondo gli scienziati la popolazione mondiale nel 2050 raggiungerà i 9,7 miliardi. Se invece considerassimo tutte le persone mai esistite sulla terra il numero si aggirerebbe probabilmente intorno ai 100,7 miliardi.

Immaginando una densità di popolazione molto alta, come quella presente nel Kowloon Walled City, area molto popolata di Hong Kong, tutte queste persone ricoprirebbero un territorio equivalente all’Argentina. Per fare un paragone basta pensare che la popolazione attuale del mondo entrerebbe in un’area grande come l’Ecuador.

Inoltre, l’età media degli abitanti della terra si abbasserebbe notevolmente dato che la maggior parte delle persone nella storia dell’umanità sono morte a un’età molto bassa. Ad esempio, l’aspettativa media di vita nell’antica Grecia era 28 anni e nell’Impero romano era di circa 20-30 anni. Molti bambini morivano prima dei 10 anni. Oggi l’aspettativa di vita media nel mondo è di 71 anni. 

Un’altra conseguenza è che ci sarebbero probabilmente più uomini che donne dato che nel mondo il 51 per cento delle persone è di sesso maschile e possiamo immaginare che sia sempre stato così.

Ma quello che mostrano gli autori del video è che probabilmente il 90 per cento della popolazione tornata in vita morirebbe di fame nell’arco di due mesi. La ragione è che il mondo non sarebbe in grado di offrire adeguate risorse per un numero così vasto di popolazione.

Qui sotto il video: