Me
Un uomo è accusato di terrorismo per l’attacco agli Champs Elysees a Parigi
Condividi su:

Un uomo è accusato di terrorismo per l’attacco agli Champs Elysees a Parigi

Tracce del suo Dna sono state trovate sul Kalashnikov usato da Karim Cheurfi per uccidere un poliziotto lo scorso 20 aprile

20 Mag. 2017

La polizia francese ha accusato un uomo di terrorismo dopo che tracce del suo Dna sono state trovate sul Kalashnikov usato per sparare e uccidere un membro delle forze dell’ordine a Parigi il 20 aprile 2017 lungo gli Champs Elysees.

L’uomo ha 23 anni ed era noto agli investigatori. Il suo nome non è stato rivelato. Si tratta della prima accusa formalizzata in relazione all’attentato che ha portato alla morte del poliziotto Xavier Jugelé, condotto dal 39enne Karim Cheurfi. A sua volta il terrorista è stato ucciso dalle forze dell’ordine.

Il sospetto è stato arrestato nella regione di Parigi ed è accusato di terrorismo e di utilizzo di armi a fini terroristici, secondo quanto rivelato da fonti giudiziarie e riportato dalla Bbc. L’uomo ha detto di non conoscere Karim Cheurfi.

— Leggi anche: IL COMMOVENTE MESSAGGIO DEL COMPAGNO DEL POLIZIOTTO UCCISO NELL’ATTACCO SUGLI CHAMPS ELYSÉES

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus