Me
Il mistero di una suora uccisa nel 1969 che ha ispirato la nuova serie di Netflix
Condividi su:

Il mistero di una suora uccisa nel 1969 che ha ispirato la nuova serie di Netflix

L'omicidio di Suor Cathy Cesnik, avvenuto a Baltimora quasi cinquant'anni fa, ha fatto emergere nel tempo una storia di abusi sessuali legati alla Chiesa cattolica

19 Mag. 2017

Arriva venerdì 19 maggio su Netflix The Keepers, una docuserie che ripercorrerà in sette episodi l’omicidio di una suora di Baltimora avvenuto nel 1969, ancora irrisolto e correlato ad altri crimini immersi nel mistero.

Prima ancora del suo debutto, il documentario è stato paragonato a Making of a Murderer, un’altra produzione di Netflix che nel 2016 aveva coinvolto moltissimi spettatori con un caso giudiziario sospetto, quello di Steven Avery, condannato per violenza sessuale e tentato omicidio.

La protagonista della nuova serie è Suor Cathy, Cahterine Cesnik all’anagrafe. Aveva 26 anni nel 1969 e dopo aver preso i voti lavorava come insegnante presso l’Archbishop Kenough High School di Baltimora, una scuola per ragazze.

(Suor Cahterine Cesnik. L’articolo continua dopo la foto)

Un giorno di novembre Suor Cathy non tornò nell’appartamento che condivideva con una consorella, e due mesi dopo il suo corpo venne ritrovato con segni che ne testimoniavano il soffocamento.

Il detective che si occupò delle indagini, Nick Giangrasso, fu costretto a cedere la competenza sul caso alla Contea di Baltimora, ma in seguito dichiarò di sospettare che la Chiesa cattolica fosse in qualche modo coinvolta, e che pertanto la polizia avrebbe insabbiato eventuali scoperte pericolose.

Le indagini furono abbandonate almeno fino al 1992, quando una studentessa della stessa scuola, Jean Wehner, denunciò di aver subito abusi sessuali da padre Joseph Maskell, il cappellano dell’istituto.

(Padre Joseph Maskell. L’articolo continua dopo la foto)

La donna dichiarò di aver rimosso ogni ricordo degli abusi fino a quel momento, quando un incontro casuale con un vecchio compagno di classe aveva “sbloccato” il suo passato.

La denuncia di Wehner fu sconvolgente non solo per gli abusi ricevuti, ma anche perché dichiarò che all’epoca padre Maskell le mostrò il corpo di Suor Cathy mesi prima che i resti venissero ufficialmente scoperti, con l’avvertimento: “Vedi cosa succede quando si dicono cose cattive in giro?”.

Dopo questa prima denuncia, cominciarono ad emergere nuove testimonianze da parte di altre alunne vittime di abusi nella stessa scuola e altri due religiosi furono coinvolti dalle accuse. Arrivò inoltre la rivelazione che alcune ragazze erano state costrette a prostituirsi con degli agenti di polizia.

Anche queste nuove scoperte non ebbero effettive conseguenze legali per i presunti colpevoli citati dalle donne, ma nel 2013 altre due ex alunne della scuola, Gemma Hoskins e Abbie Schaub, hanno ripreso a indagare nuovamente sul caso in via non ufficiale, scoprendo nuovi inquietanti dettagli, e proprio a partire dalla loro indagine si sviluppa The Keepers, la serie di Netflix che ricostruisce il caso in forma documentaria.

Questo il trailer della serie:

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus