Me

Il video delle violenze dei bodyguard di Erdogan sui manifestanti a Washington

Alcuni sostenitori del partito curdo Pyd manifestavano contro Il presidente turco che era dentro all'ambasciata del suo paese nella capitale statunitense

Immagine di copertina

Nove manifestanti sono stati feriti e due sono stati arrestati il 17 maggio nei pressi della residenza dell’ambasciatore turco a Washington dopo essere stati violentemente respinti dal servizio di sicurezza del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, in visita negli Stati Uniti.

Si trattava di sostenitori del partito curdo PYD che manifestavano contro il presidente mentre questi era all’interno dell’edificio, nello stesso giorno in cui ha incontrato Donald Trump alla Casa Bianca.

Le immagini riprese durante lo scontro mostrano diversi membri del servizio del sicurezza, vestiti in giacca e cravatta, colpire ripetutamente i manifestanti, anche mentre erano a terra, prima che gli agenti di polizia statunitensi intervenissero per separarli.

Questo un video che mostra la violenza della reazione degli uomini di Erdogan:

(Credit: AJ+)