Me
Macron apre alle trattative con i conservatori francesi
Condividi su:

Macron apre alle trattative con i conservatori francesi

La lista dei 428 candidati di En Marche alle elezioni parlamentari include molti esponenti della società civile e pochi deputati uscenti. La metà sono donne

12 Mag. 2017

Il presidente eletto Emmanuel Macron ha aperto a trattative con il principale gruppo conservatore francese, secondo quanto riferito da un suo collaboratore venerdì 12 maggio 2017. Il giorno precedente Macron ha presentato la lista con la maggior parte dei candidati per le elezioni parlamentari di giugno 2017.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Emmanuel Macron ha ricoperto fino allo scorso anno l’incarico di ministro dell’Economia nel governo socialista di Hollande, ma ha vinto le elezioni con il movimento centrista En Marche! , che ha abbattuto i tradizionali confini tra parti politiche. 

La lista di 428 candidati proposti dal movimento comprende solo 24 deputati uscenti, tutti appartenenti al partito socialista. Esattamente la metà dei candidati, inoltre, sono donne, come promesso in passato da Macron.

A giugno i francesi andranno alle urne per eleggere i loro rappresentanti all’Assemblea nazionale, che conta 577 seggi. Ai candidati socialisti si aggiungeranno probabilmente altri nomi provenienti dal partito gollista Les Republicains.

Come già anticipato da En Marche!, tra i candidati non c’è il nome dell’ex premier socialista Manuel Valls, che aveva annunciato di voler candidarsi con il nuovo presidente. Tuttavia il movimento ha fatto sapere che non presenterà un candidato contro Valls nella sua circoscrizione di Evry, fuori Parigi. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus