Me

I repubblicani al Senato si oppongono a ulteriori indagini sul Russiagate

Il capo della minoranza democratica aveva chiesto di affidare le indagini a un procuratore speciale

Immagine di copertina

Il leader repubblicano al Senato degli Stati Uniti, Mitch McConnell, ha comunicato che non sosterrà ulteriori indagini sul cosiddetto Russiagate, le presunte ingerenze della Russia durante la campagna per le elezioni del 2016.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

McConnell è deciso a ostacolare anche le indagini già in corso. 

Il capo della minoranza democratica in Senato Chuck Schumer aveva chiesto di affidare le indagini a un procuratore speciale soprattutto dopo la decisione dell’amministrazione Trump di licenziare il direttore dell’Fbi James Comey. 

L’ex direttore dell’Fbi stava conducendo un’indagine sui legami tra Trump e il governo russo. Le sue rivelazioni sulle e-mail di Hillary Clinton avevano però avvantaggiato il candidato repubblicano. Il licenziamento di Comey è stato comunicato con una lettera dalla Casa Bianca in cui si sottolinea la necessità di trovare un leader che possa “ricostruire la fiducia pubblica” nell’agenzia di sicurezza.

Richieste per l’istituzione di una commissione speciale erano arrivate anche da altri rappresentanti del Congresso. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata