Me

A Londra apre la mostra sui Pink Floyd più completa di sempre

Una cronaca dei 50 anni di storia della band dall’inizio negli anni Sessanta fino ai loro successi mondiali che li hanno portati a vendere oltre 250 milioni di album

Immagine di copertina

Sono da decenni delle leggende della musica mondiale, e come tali saranno celebrate dal 13 maggio al 1 ottobre al Victoria and Albert Museum di Londra, quando una straordinaria mostra intitolata The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains svelerà i segreti dei Pink Floyd.

Attraverso decine di memorabilia, oggetti di scena, strumenti musicali e tributi alle storiche copertine surreali della band di Dark Side of the Moon e Wish You Were Here, la mostra sarà la più grande retrospettiva dedicata al gruppo, e si prevede già da ora un afflusso enorme di pubblico.

Per concepire lo stile della mostra sono stati coinvolti nomi come Nick Mason, batterista del gruppo, e gli autori delle loro copertine più famose, Aubrey “Po” Powell e Storm Thorgerson, fondatori dell’agenzia di grafica Hipgnosis.

La mostra è una cronaca audiovisiva dei cinquant’anni di storia dei Pink Floyd, dall’inizio a metà anni Sessanta nei club londinesi fino ai loro successi mondiali che li hanno portati a vendere oltre 250 milioni di album.

In mezzo, alcune delle immagini più iconiche della cultura popolare: dai maiali che volano sopra la centrale elettrica di Battersea per la promozione del disco Animals al prisma di Dark Side of the Moon, dalla mucca di Atom Earth Mother al muro bianco di The Wall, per un totale di 350 oggetti e manufatti, inclusi materiali mai visti prima.

La mostra si apre il 13 maggio 2017 e resterà al Victoria and Albert Museum per venti settimane. I biglietti sono disponibili sul sito dell’esposizione.

Nella gallery e in questo filmato, l’allestimento della mostra in procinto di aprire:

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata