Me
Tutto quello che dovreste sapere sull’Eurovision 2017
Condividi su:

Tutto quello che dovreste sapere sull’Eurovision 2017

Nella sfida canora tra 42 nazioni per l’Italia c’è Francesco Gabbani con la sua Occidentali’s Karma, canzone superfavorita dai bookmakers di tutta Europa

10 Mag. 2017

Si è tenuta martedì 9 maggio 2017 la prima semifinale della sessantaduesima edizione dell’Eurovision Song Contest. L’Eurovision, la sfida canora tra 42 nazioni, quest’anno è ospitata dalla città di Kiev in Ucraina, dato che lo scorso anno in Svezia ha vinto la canzone ucraina dell’artista Jamala dal titolo 1944.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Per l’Italia quest’anno parteciperà Francesco Gabbani con la sua Occidentali’s Karma, che dopo aver vinto il Festival di Sanremo è anche la canzone superfavorita dai bookmakers di tutta Europa. Basti pensare che la vittoria di Gabbani è data a quote che vanno da 1,61 a 1,79.

Gabbani è in testa alla classifica degli artisti che gareggiano e distanzia sia la Bulgaria — che partecipa con Kristian Kostov — sia la Svezia, con Robin Bengtsson. Anche i Google Trends italiani dimostrano una grande attenzione nei confronti del cantante. 

Durante la diretta di martedì sera, la più vista di sempre in tv in Italia con oltre mezzo milione di spettatori, è stato possibile vedere qualche immagine delle prove di Gabbani, che si esibirà direttamente sabato 13 maggio durante la finale.

Nel frattempo, sui social, l’estratto delle sue prove è già un cult:

Le prime otto nazioni eliminate sono: Albania (Lindita con “World”), Repubblica Ceca (Martina Bárta con “My turn”), Finlandia (Norma John con “Blackbirds”), Georgia (Tamara Gachechiladze con “Keep the Faith”), Lettonia (Triana Park con “Line”), Montenegro (Slavko Kalezic con “Space”, tra il disappunto dei social) e Slovenia (Omar Naber “On my way”), Islanda (Svala Björgvinsdóttir con “Paper”).

Le restanti canzoni andranno a competere giovedì 11 maggio, i vincitori si confronteranno sabato con le nazioni già di diritto in finale: Italia, con Gabbani appunto, Spagna, Francia, Regno Unito e Germania e Ucraina, organizzatrice dell’evento.

La manifestazione canora ha provocato anche attriti a livello politico a causa dei forti contrasti tra Ucraina e Russia.

L’Ucraina, che ha vinto la precedente edizione dell’Eurovision, aveva già avvisato che avrebbe negato l’ingresso ai cantanti russi ritenuti anti-ucraini.

È stato infatti negato l’ingresso per tre anni a Julia Samoilova, la cantante disabile che doveva rappresentare la Russia con Flame is burning, colpevole di essersi recata recata in Crimea – al centro di un infuocato conflitto tra Mosca e Kiev – per un concerto. Anche ai giornalisti russi che sono stati in Crimea non sarà consentito seguire l’Eurovision 2017.

“Nessuno dei giornalisti russi che sono stati accreditati all’Eurovision 2017 di Kiev e che in precedenza hanno violato il confine di stato dell’Ucraina, visitando illegalmente la Crimea ucraina, sarà ammesso nel nostro paese”, ha scritto il consigliere del ministero dell’Interno ucraino Anton Gerashchenko sulla sua pagina Facebook.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus