Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Il liberale Moon Jae-in è il nuovo presidente della Corea del Sud

I primi exit poll segnano la vittoria di Moon con il 41,4 per cento dei voti davanti al conservatore Hong Joon-pyo fermo al 23,3 per cento

Immagine di copertina

Secondo i primi exit poll diffusi dall’agenzia Yonhap, il politico democratico e liberale Moon Jae-in ha vinto le elezioni presidenziali in Corea del Sud martedì 9 maggio 2017. Moon era il favorito e la sua vittoria pone fine a quasi un decennio di governo dei conservatori, portando probabilmente a un approccio più conciliante con la Corea del Nord.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Moon ha sconfitto il candidato conservatore Hong Joon-pyo con il 41,4 per cento dei voti contro il 23,3 per cento, secondo gli exit poll dei tre principali network tv sudcoreani, Mbc, Kbs e Sbs. Hong è membro del Liberty Korea Party, la parte più consistente del partito dell’ex presidente deposta Park Geun-hye, colpito da scissione e cambio di nome.

Moon Jae-in ha deciso di tenere un discorso nel suo quartier generale a Seoul: “Questa vittoria è frutto del disperato desiderio della gente di un cambiamento di governo. Faremo tutto il possibile per aiutare a realizzare questa aspirazione e credo che questa sia stata la spinta primaria della nostra vittoria”, ha commentato.

Al terzo posto Ahn Cheol-soo, il leader centrista del People’s Party, fermatosi al 21,8 per cento. Moon ha 64 anni ed è un ex avvocato dei diritti umani.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata