Me

Un cittadino statunitense è stato arrestato in Corea del Nord

L'uomo, insegnante in un'università di Pyongyang, è detenuto ed è sospettato di “atti ostili” contro lo stato

Immagine di copertina

La Corea del Nord ha fatto sapere che un cittadino statunitense è detenuto nel paese col sospetto di “atti ostili” contro lo stato.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Kim Hak-song ha lavorato all’università di Pyongyang di Scienza e Tecnologia (Pust) ed è stato fermato il 6 maggio, secondo quanto riporta l’agenzia di stato Kcna.

In Corea del Nord sono detenuti anche altri tre cittadini statunitensi, tra cui Kim Sang-duck, anche lui ex insegnante alla Pust. 

Gli Stati Uniti hanno accusato, in passato, la Corea del Nord di detenere i suoi cittadini per usarli come “pedine”. 

Secondo quanto riportato dall’agenzia Kcna, una “istituzione rilevante” sta conducendo “indagini dettagliate” su Kim Hak-song, ma non ha fornito ulteriori dettagli.

Dal dipartimento di Stato Usa hanno fatto sapere che Washington è a conoscenza della detenzione, facendo sapere che collaborerà con l’ambasciata svedese a Pyongyang.

L’università Pust è conosciuta nel paese per essere frequentata dai figli dell’elite nordcoreana ed è stata fondata nel 2010. 

La detenzione dell’uomo arriva in un periodo di tensione tra Corea del Nord e Stati Uniti. Pyongyang ha minacciato di eseguire un test nucleare, mentre Washington ha inviato una nave da guerra nella regione e ha chiesto alla Corea del Nord di non sviluppare armi nucleari.

Venerdì 5 maggio Pyongyang ha accusato gli Stati Uniti e la Corea del Sud di partecipare ad un complotto per uccidere il leader Kim Jong-un.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata