Me

I grafici dei sondaggi sul ballottaggio in Francia

A due giorni dal ballottaggio del 7 maggio tra Macron e Le Pen, Ifop mostra le intenzioni dei voto dei francesi: nettamente favorito il candidato di En Marche!

Immagine di copertina

Secondo gli ultimi sondaggi prima del ballottaggio per le elezioni presidenziali francesi di domenica 7 maggio, il candidato centrista del movimento En Marche! Emmanuel Macron è in vantaggio rispetto alla leader del Front National Marine Le Pen. Secondo i dati pubblicati da Ifop e ripresi dall’agenzia di stampa Reuters, Macron otterrebbe il 63 per cento dei voti, contro il 37 per cento di Le Pen. La partecipazione si dovrebbe attestare intorno al 75 per cento.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

I consensi di Macron sembrano aumentare dopo il confronto televisivo tra i due candidati, nel quale proprio il leader di En Marche! ha convinto maggiormente gli elettori. Negli ultimi giorni, Macron ha guadagnato tra i 3 e i 4 punti percentuali secondo i sondaggi.

Anche per i bookmaker l’esito del ballottaggio è scontato. Le scommesse per la vittoria del candidato di En Marche! sono quotate a 1,11 mentre una eventuale affermazione di Le Pen vale cinque volte la puntata. 

Un altro sondaggio diffuso nella giornata del 5 maggio mostra cosa potrebbe succedere nel voto per le elezioni parlamentari che si terranno a giugno. Il movimento En Marche!, secondo un sondaggio Opinionway, conquisterebbe tra i 249 e i 286 seggi, contro i circa 200 della destra, i circa 35 dei socialisti, una ventina per il Front National e tra i 6 e gli 8 per la sinistra radicale guidata da Jean-Luc Melenchon.

Il sondaggio Ifop che dà Macron vincente col 63 per cento dei voti, inoltre, mostra altre caratteristiche del voto per il secondo turno.

Gli elettori che dichiarano di voler votare Macron si mostrano certi della loro scelta nel 91 per cento dei casi. Dato che si attesta al 90 per cento per i sostenitori di Le Pen che, però, mostrano una tendenza a una maggiore certezza sul voto per la candidata del Front National negli ultimi giorni. 

Altro dato significativo che emerge dai sondaggi è quello delle preferenze in base all’età degli elettori. 

I giovani tra i 18 e i 24 anni mostrano un convinto sostegno a Macron, che raccoglierebbe – sempre secondo il sondaggio Ifop – quasi il 70 per cento delle preferenze di questa categoria. Ma con una leggera tendenza alla discesa negli ultimi tre giorni, mentre sale il numero di ragazzi under 24 disposti a votare Le Pen.

Andando avanti con l’età, il margine tra i due candidati si assottiglia, ma con una tendenza degli ultimi giorni che sembra favorire Macron. Le Pen si avvicina al 50 per cento dei voti tra le persone comprese in una fascia d’età tra i 25 e i 64 anni.

Il margine tra i due candidati torna ad essere più ampio tra gli over 65.

Macron, secondo il sondaggio Ifop, otterrebbe il 75 per cento dei voti tra le persone più anziane, staccando nettamente Le Pen. Anche in questa categoria il vantaggio di Macron sembra essere in aumento negli ultimi giorni.

I sondaggisti francesi analizzano anche le intenzioni di voto dividendo gli elettori in base alla scelta fatta al primo turno delle elezioni presidenziali.

Il candidato socialista Benoit Hamon e quello repubblicano Francois Fillon hanno annunciato da subito il loro sostegno a Macron in vista del ballottaggio. I loro elettori sembrano voler sostenere il candidato di En Marche!. Il 90 per cento degli elettori di Hamon ha affermato che voterà Macron, così come circa il 75 degli elettori di Fillon.

Più dubbi ci sono sugli elettori della sinistra radicale che hanno sostenuto Jean-Luc Melenchon al primo turno. Il candidato comunista non si è schierato e non ha dato indicazioni di voto per il ballottaggio.

Campagna regione lazio

Secondo il sondaggio Ifop, più del 75 per cento degli elettori di Melenchon al primo turno voterà per Macron al secondo. Meno del 25 per cento, quindi, sosterrà Marine Le Pen.

Ifop fornisce poi altre categorie, dividendo i risultati del sondaggio sulla base del sesso degli elettori, delle loro appartenenze politiche, della loro professione, della loro scelta di voto alle presidenziali del 2012.

Infine, fornisce un quadro delle previsioni di voto in base alla provenienza geografica dei votanti. Altissimo per Macron il gradimento nell’agglomerato parigino (intorno al 75 per cento), così come nei comuni urbani di provincia. Infine, nei comuni rurali, quelli che al primo turno hanno visto spesso un’affermazione di Le Pen, la sfida sembra molto incerta, ma Macron potrebbe prevalere con poco più del 50 per cento dei consensi, stando a quanto affermato dai sondaggi.

— LEGGI ANCHE: Un confronto tra Le Pen e Macron, punto per punto

— LEGGI ANCHE: E se la vittoria di Macron al ballottaggio contro Le Pen non fosse così scontata?

— LEGGI ANCHE: Le mappe che mostrano il voto dei francesi alle elezioni presidenziali

— LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sulle elezioni presidenziali in Francia

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata