Me
La Corea del Nord accusa gli Stati Uniti di un complotto per uccidere Kim Jong-un
Condividi su:

La Corea del Nord accusa gli Stati Uniti di un complotto per uccidere Kim Jong-un

In un rapporto dell'agenzia di stampa Kcna si fa riferimento alla collaborazione tra servizi statunitensi e sudcoreani per un attacco bio-chimico contro il leader

05 Mag. 2017

La Corea del Nord ha accusato gli Stati Uniti e la Corea del Sud di aver organizzato un complotto per assassinare Kim Jong-un utilizzando una sostanza bio-chimica. L’agenzia di stampa dello stato ha riferito della collaborazione tra un gruppo terroristico e i servizi segreti dei due paesi per realizzare un attacco esplosivo contro il leader supremo.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Le accusa sono contenute in un rapporto di 1.800 parole che l’agenzia Kcna ha pubblicato il 5 maggio. Nel documento si fa riferimento al coinvolgimento di un cittadino nordcoreano nell’utilizzo di una sostanza radioattiva per attaccare Kim Jong-un. I servizi statunitensi e sudcoreani avrebbero il ruolo di fornire finanziamenti per la realizzazione dell’attentato.

Una vicenda simile, ma a parti inverse, si era verificata il 13 febbraio all’aeroporto di Kuala Lumpur. Kim Jong-nam, il fratellastro del leader nordcoreano era stato vittima di un attacco con il gas nervino. Le autorità sud-coreane avevano accusato Pyongyang di aver organizzato l’omicidio. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus