Me

Quali sono i migliori (e peggiori) anni della vita

Studi hanno stimato quali siano le età in cui statisticamente è più facile toccare una vetta o un minimo storico in un determinato ambito, dal creatività all'amore

Immagine di copertina

Nella vita può essere capitato a chiunque di sentire di aver toccato il picco in un determinato ambito, sia in positivo che in negativo. Possiamo renderci conto a posteriori che un certo periodo è stato quello in cui qualche aspetto della nostra esistenza ha toccato il massimo o il minimo.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il quotidiano britannico The Guardian ha raccolto alcuni studi per avere un’idea generale degli anni (statisticamente) migliori e peggiori della nostra vita, divisi per ambito.

35 anni – Solitudine 

Lo studio è stato condotto nel Regno Unito nell’ambito della Commissione sulla solitudine lanciata prima della morte dalla deputata Jo Cox, uccisa da un estremista di destra nel 2016. L’età media in cui la solitudine tocca il picco per gli uomini è 35 anni, un periodo in cui il 9 per cento degli intervistati ha dichiarato di non avere amici che frequentano regolarmente.

8 – Apprendimento delle lingue

Per quanto la capacità di imparare una lingua sia altissima per tutti i nostri primi anni di vita, dopo i 7-8 anni l’abilità di farlo con totale fluidità e senza accento comincia a diminuire piuttosto bruscamente.

20-23 – Attrattiva femminile

Christian Rudder, fondatore del sito di incontri OKCupid, ha rivelato che in base ai suoi dati, gli uomini, crescendo con l’età, tendono sempre a considerare quella tra i 20 e i 23 anni l’età in cui le donne risultano più attraenti.

Variabile – Attrattiva maschile

Al contrario, le donne variano moltissimo i loro gusti con il progredire dell’età: fino ai 30 anni preferiscono dei partner leggermente più vecchi di loro (di un anno o due), mentre successivamente apprezzano quelli leggermente più giovani.

Ecco due schemi che mostrano le varie preferenze per donne e uomini:

25 – Creatività

Alcuni ricercatori di Stoccolma e Parigi hanno realizzato dei test su persone che andavano dai quattro ai 91 anni d’età per studiare la loro capacità di pensare in modo casuale, senza seguire schemi predefiniti, e il picco è stato toccato ai 25 anni.

31 – Scacchi

La rivista Age, confrontando le statistiche di 96 campioni di scacchi, ha scoperto che l’età più frequente per raggiungere risultati migliori corrisponde a 31 anni.

38 – Soddisfazione

Secondo un sondaggio britannico, le persone si sentono più soddisfatte della loro vita all’età di 38 anni, anche se il dato può variare molto a seconda della propria situazione coniugale. Per chi è sposato, il picco della soddisfazione arriva a 42 anni, per i single a 27.

Campagna regione lazio

44 – Depressione

Una statistica del 2008 ha rivelato che il sentirsi invecchiati superati i quarant’anni, la cosiddetta crisi di mezz’età, è una delle fasi più dure della vita: in particolare, per gli uomini il picco è verso i 50 anni, mentre per le donne 40.

59 – Premi Nobel

Un premio Nobel riceve mediamente l’ambita onorificenza a quest’età.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata