Me

Più di 30 persone sono morte in un attacco dell’Isis in Siria

L'osservatorio per i diritti umani ha riferito che l'obiettivo era la posizione delle Forze democratiche siriane di Rajm al-Salibi, vicino a un campo profughi

Immagine di copertina

Un attacco del sedicente Stato islamico ha colpito una posizione delle Forze democratiche siriane sostenute dagli Stati Uniti, nel nord-est del paese, nei pressi di un campo profughi. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Reuters ci sarebbero almeno 32 morti.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’obiettivo dell’attacco era un checkpoint a Rajm al-Salibi, una località al confine tra Siria e Iraq. Negli scontri più di 30 persone sono rimaste ferite. La coalizione costituita da milizie curde e arabe delle Forze democratiche siriane dal 2015 ha riconquistato diversi territori che erano in mano all’Isis.

Secondo un attivista curdo citato dall’agenzia Associated Press nell’attacco sono morti in maggioranza donne e bambini che scappavano dal conflitto.

Il primo maggio era stato riottenuto il controllo di larghe porzioni di Tabqa a 40 chilometri a ovest di Raqqa. I combattimenti sono continuati per ottenere il controllo di altre parti della città e della vicina diga prima di muoversi verso Raqqa.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.