Me
Una violenta turbolenza ha provocato 27 feriti su un volo per Bangkok
Condividi su:

Una violenta turbolenza ha provocato 27 feriti su un volo per Bangkok

Il volo della compagnia russa Aeroflot partito da Mosca è stato colpito da un'intensa turbolenza circa 40 minuti prima dell'atterraggio.

01 Mag. 2017

Almeno 27 persone sono rimaste ferite a causa di una violenta turbolenza su un volo della compagnia aerea russa Aeroflot da Mosca a Bangkok lunedì primo maggio 2017. Lo ha reso noto l’ambasciata russa in Thailandia, secondo la quale 24 dei feriti sono cittadini russi che sono stati portati all’ospedale di Bangkok per essere medicati.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

Gli altri tre feriti sono thailandesi. Tre dei cittadini russi feriti sono stati sottoposti a operazioni chirurgiche nelle ultime ore ma le loro vite non sono in pericolo secondo l’agenzia russa Ria che cita una fonte diplomatica a Bangkok. Anche la compagnia lo ha confermato in un tweet.

La turbolenza ha colpito il velivolo circa 40 minuti prima dell’atterraggio nella capitale thailandese. Secondo la compagnia russa, l’equipaggio non ha potuto avvertire i passeggeri del pericolo perché la turbolenza si è verificata in una situazione di cielo sereno.

“Tutti i feriti sono stati condotti in un ospedale locale con ferite di un diverso tipo, soprattutto fratture e contusioni”, ha detto l’ambasciata russa. “La ragione delle ferite è che alcuni dei passeggeri non avevano le cinture allacciate”.

Qui sotto il video girato immediatamente dopo la turbolenza e pubblicato dalla Cnn:

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus