Me
I jeans da 390 euro della Nordstrom criticati per le finte macchie di fango
Condividi su:

I jeans da 390 euro della Nordstrom criticati per le finte macchie di fango

L'azienda statunitense ha presentato un paio di pantaloni che vogliono essere “la rappresentazione della vigorosa tenuta di lavoro americana”. Ma non mancano le critiche

26 Apr. 2017

I jeans della Nordstrom, una catena di distribuzione statunitense, sono stati criticati sui social network per il loro rivestimento simile a macchie di fango.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

I Barracuda Straight Leg Jeans costano 390 euro e sono adornati con vernice di colore marrone. Sul sito dell’azienda sono stati descritti come “la rappresentazione della vigorosa tenuta di lavoro americana”.

Ma per molti utenti sembrano jeans trasandati e sporchi di melma. “Puoi ottenere lo stesso risultato per molto meno, soltanto rotolandoti nel tuo cortile o facendo giardinaggio”, è possibile leggere tra le critiche online.

L’azienda ha affermato che i jeans sono fatti con un rivestimento infangato per mostrare il coraggio di chi non ha paura di inginocchiarsi e di sporcarsi.

Alle critiche si è unito anche Mike Rowe, il presentatore di Dirty Jobs, un programma televisivo trasmesso su Discovery Channel, in cui il conduttore viene ripreso mentre svolge mansioni difficoltose e sporche, tipiche di alcune professioni.

“Sembrano jeans indossati da qualcuno che svolge un lavoro sporco ma realizzati per chi non pratica professioni del genere”, ha affermato Rowe. “Non sono jeans. Sono un costume per le persone ricche che vedono il lavoro come qualcosa di ironico, non di iconico”.

I follower su Facebook di Mike Rowe hanno seguito il suo esempio, continuando a condannare i pantaloni. “Dammi i tuoi jens e per soli 200 dollari, li personalizzerò in modo unico per voi”, ha postato un utente. “Potete scegliere tra amico delle scuderie, costruttore di pollai, grasso di trattore e argilla da vasaio. Per 600 dollari lascerò che una capra buchi i jeans masticandoli”.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus