Me

L’amministrazione Trump presenta il più grande taglio delle tasse della storia degli Stati Uniti

Il segretario del Tesoro Steve Mnuchin ha parlato della riduzione delle aliquote per individui e imprese e dell'annullamento della tassa sulle proprietà

Immagine di copertina

Il segretario del Tesoro statunitense Steve Mnuchin ha comunicato che il presidente Donald Trump ha deciso un taglio delle tasse nel paese destinato ad essere il più grande di sempre. Secondo il consigliere economico della Casa Bianca Gary Cohn, l’aliquota fiscale massima per gli individui scenderà dal 39 al 35 per cento. In tutto le aliquote passeranno da sette a tre.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Per quanto riguarda le aziende, l’aliquota proposta è del 15 per cento a fronte dell’attuale 35 per cento.

Il piano economico dell’amministrazione Trump aumenterà le detrazioni che i cittadini americani potranno chiedere. Sotto i 24mila dollari di reddito non ci saranno imposizioni fiscali. L’intenzione del presidente è quella di revocare la tassa sulle proprietà, l’imposta minima alternativa e la tassa del 3,8 per cento imposta da Obama sugli investimenti nell’ambito della sua riforma sanitaria.

Toccherà comunque al Congresso decidere se far entrare in vigore il regime fiscale immaginato da Trump nei primi cento giorni della sua presidenza.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.