Me

La donna nata con due vagine

Nicci Triefenbach scoprì di essere affetta dalla malformazione nota come utero didelfo, che colpisce l'1 per cento delle donne. Ha deciso di raccontare la sua esperienza

Immagine di copertina

Nicci Triefenbach si è sempre sentita uno “scherzo della natura” a causa della sua anomalia fisica: la giovane 32enne ha infatti due vagine. All’età di 13 anni, Nicci iniziò a percepire che in lei c’era qualcosa che non andava. Un giorno notò una forte emorragia provenire dalle parti intime e sentì dei dolori “intollerabili” durante la minzione. Quando si sottopose a un’indagine medica più approfondita scoprì di avere due vagine, due uteri e due cervici. A causa di questa scoperta, la donna iniziò a sentirsi alla stregua di uno scherzo della natura, una sorta di fenomeno da baraccone.  

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Residente a Saint Louis, in Missouri, Nicci ha scoperto di essere affetta da questa malformazione all’età di 20 anni, durante un esame ginecologico specialistico. “Quando ho raccontato al mio compagno di questo problema, avevo paura che lui non potesse capire, visto che avere rapporti sessuali non era affatto semplice”, ha raccontato la donna.

Tuttavia, il marito Andy sposato dieci anni fa ha accettato la condizione di sua moglie. Certo non è stato facile per Nicci condurre una vita regolare con questo problema fisico, soprattutto nel momento in cui ha deciso di concepire dei figli. “Non arrivavo alle 22 settimane e ho avuto finora tre aborti. Ci sono stati momenti in cui ho pensato al suicidio, ma alla fine mi sono fatta forza e sono andata avanti”, ha raccontato la donna. Fino a quando non ha deciso di sottoporsi a un’isterectomia quattro mesi fa e a una ricostruzione che ha rimosso il setto vaginale. 

“Ora ho una vagina normale con un’apertura normale”, ha raccontato ancora la donna. Tuttavia, anche se l’intervento ha migliorato la qualità della vita, Nicci e suo marito hanno dovuto rinunciare ad avere dei figli. 

“Ho sempre voluto essere una mamma e decidere di fare un’isterectomia è stato difficile, ma ora mi sento molto meglio”, ha confessato la donna che sogna ora di poter adottare dei bambini. 

Grazie al sostegno del marito Andy, Nicci ha imparato ad accettarsi e spera ora di poter aiutare altre donne che soffrono dello stesso problema. “Ho deciso di rendere pubblica questa cosa e parlare della mia condizione, perché la fuori ci sono tante donne che hanno anomalie e soffrono di endometriosi e non ne parlano”. 

Una volta raggiunta l’età adulta ed essere passata attraverso tre aborti spontanei, Nicci ha deciso di agire, soprattutto dopo il suo terzo aborto che la fece sanguinare per mesi, ha raccontato la giovane a Barcroft TV. 

Il suo caso non è unico al mondo. Nel 2015, una ragazza di 22 anni, Cassandra Bankson, raccontò la sua esperienza. La donna aveva scoperto di possedere due vagine, due cervici e due uteri, dopo un controllo ginecologico di routine. La sua malformazione, come quella di Nicca Triefenbach, ha una denominazione medico-scientifica: si tratta dell’utero didelfo, una malformazione uterina che si caratterizza con due uteri distinti con una doppia cervice uterina e raramente da due vagine. 

La malformazione dell’utero didelfo colpisce solo lo 0,1 per cento delle donne e spesso si accompagna ad altre malformazioni congenite come l’agenesia renale. 

(In un video, Nicci Triefenback ha raccontato la sua condizione)

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata