Me
Il ciclista Michele Scarponi è morto in un incidente stradale
Condividi su:

Il ciclista Michele Scarponi è morto in un incidente stradale

Il vincitore del Giro d'Italia 2011 è stato investito in sella alla sua bici mentre si allenava alle porte di Filottrano, suo paese natale in provincia di Ancona

22 Apr. 2017

Il ciclista italiano Michele Scarponi è morto in un incidente stradale mentre si allenava alle porte di Filottrano, suo paese di origine in provincia di Ancona. Lo riporta l’agenzia di stampa Ansa a cui la notizia è stata confermata dal presidente della Federciclismo, Renato Di Rocco.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Scarponi è stato investito frontalmente da un autocarro mentre era in sella alla sua bici ed è morto sul colpo. L’incidente è avvenuto intorno alle 8 di stamattina e sull’accaduto indagano i carabinieri di Filottrano e Osimo.

Il ciclista aveva 37 anni e venerdì 22 aprile aveva concluso al quarto posto il Tour of the Alps, dove aveva vinto la prima tappa il lunedì precedente.

Professionista dal 2002, aveva vinto nel 2009 la Tirreno-Adriatico e nel 2011 il Giro d’Italia grazie alla squalifica per doping dello spagnolo Alberto Contador. L’ultimo suo successo risale al 2013 quando si è aggiudicato il Gp Costa degli Etruschi. Attualmente portacolori dell’Astana, Scarponi ne era stato nominato capitano per il prossimo Giro d’Italia, al via il 5 maggio, per il forfait di Fabio Aru. Scarponi lascia la moglie e due gemellini in tenera età.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus