Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Tensioni a Jakarta per le elezioni del governatore della città

Gli elettori dovranno scegliere tra il candidato cristiano Purnama e quello musulmano Baswedan

Immagine di copertina

Gli elettori indonesiani sono chiamati alle urne mercoledì 19 aprile a Jakarta per l’elezione del governatore della città. La tornata elettorale avviene in un clima molto teso dal punto di vista religioso dato che a confrontarsi sono un cristiano e un musulmano.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Da una parte c’è Basuki “Ahok” Tjahaja Purnama – il primo leader cristiano e di etnia cinese della città – Christian and ethnic Chinese leader – e l’ex ministro dell’Istruzione Anies Baswedan, di fede musulmana.

La polizia ha schierato 66mila uomini nei vari seggi per prevenire intimidazioni e irregolarità nelle operazioni di voto. Le elezioni nella capitale indonesiana vengono considerate un indicatore per la tendenza nazionale, in vista delle elezioni presidenziali del 2019.

Il candidato cristiano Purnama è sostenuto dall’attuale presidente Joko Widodo. Purnama è al momento sotto processo per un’accusa di blasfemia rivoltagli dai gruppi islamisti per aver offeso un versetto coranico.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata