Me

Tensioni a Jakarta per le elezioni del governatore della città

Gli elettori dovranno scegliere tra il candidato cristiano Purnama e quello musulmano Baswedan

Immagine di copertina

Gli elettori indonesiani sono chiamati alle urne mercoledì 19 aprile a Jakarta per l’elezione del governatore della città. La tornata elettorale avviene in un clima molto teso dal punto di vista religioso dato che a confrontarsi sono un cristiano e un musulmano.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Da una parte c’è Basuki “Ahok” Tjahaja Purnama – il primo leader cristiano e di etnia cinese della città – Christian and ethnic Chinese leader – e l’ex ministro dell’Istruzione Anies Baswedan, di fede musulmana.

La polizia ha schierato 66mila uomini nei vari seggi per prevenire intimidazioni e irregolarità nelle operazioni di voto. Le elezioni nella capitale indonesiana vengono considerate un indicatore per la tendenza nazionale, in vista delle elezioni presidenziali del 2019.

Il candidato cristiano Purnama è sostenuto dall’attuale presidente Joko Widodo. Purnama è al momento sotto processo per un’accusa di blasfemia rivoltagli dai gruppi islamisti per aver offeso un versetto coranico.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata