Me
Le scuse di Adidas per la figuraccia dell’email sulla maratona di Boston
Condividi su:

Le scuse di Adidas per la figuraccia dell’email sulla maratona di Boston

Il noto marchio sportivo si è scusato per la leggerezza di un suo messaggio inviato in massa ai suoi clienti al termine della maratona nella città statunitense

19 Apr. 2017

“Complimenti, sei sopravvissuto alla maratona di Boston” è il testo dell’email che Adidas, il famoso marchio che produce articoli sportivi, ha deciso di inviare martedì 18 aprile ai suoi clienti. L’oggetto del messaggio voleva congratularsi con i partecipanti alla gara per aver portato a termine la corsa. Ma la leggerezza è parsa subito evidente.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Nel 2013 si verificò l’attentato durante la maratona di Boston, che provocò tre morti e circa 260 feriti. L’incidente fu causato da due ordigni collocati presso il traguardo. I due fratelli Dzhokhar Tsarnaev e Tamerlan Tsarnaev erano stati identificati come gli autori della strage.

Sui social media sono state tempestive le risposte al messaggio inviato, in cui gli utenti hanno fatto presente l’indelicatezza della mail.

L’Adidas ha deciso quindi di scusarsi, ricordando che la maratona di Boston è uno degli eventi sportivi più stimolanti:

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus