Me

Trump si è congratulato con Erdogan per la vittoria al referendum

Il presidente degli Stati Uniti ha ringraziato il presidente turco anche per il supporto dato all'attacco missilistico sulla base militare in Siria

Immagine di copertina

Donald Trump ha telefonato al presidente turco Recep Tayyip Erdogan per congratularsi per la vittoria al referendum del 16 aprile. Il voto sulla riforma costituzionale, che ha visto prevalere il sì, ha concesso numerosi poteri aggiuntivi alla figura del presidente.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

Il presidente degli Stati Uniti ha anche ringraziato Erdogan per aver supportato Washington nella sua decisione di colpire con un attacco missilistico una base aerea siriana il 7 aprile.

Il riconoscimento della vittoria di Erdogan da parte degli Stati Uniti arriva dopo le numerose critiche arrivate da diversi osservatori internazionali riguardo alle irregolarità delle votazioni durante la consultazione referendaria che, secondo la delegazione dell’Osce (organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, non ha rispettato gli standard minimi ed è stata condotta in un contesto poco democratico.

In un discorso pronunciato ai suoi sostenitori il 17 aprile, Erdogan ha criticato l’intervento dell’Osce: “Stiano al loro posto. Questo paese ha condotto la più democratica delle elezioni”, ha detto.

La vittoria del sì al referendum costituzionale ha ricevuto una maggioranza di poco più del 51 per cento che ha alimentato il sospetto di brogli e pressioni da parte del governo di Ankara sullo svolgimento delle operazioni di voto. Le principali forze di opposizione in Turchia hanno chiesto l’annullamento dei voti.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata