Me

Sono stati ritrovati i corpi di 28 migranti al largo delle coste libiche

Alcuni pescatori hanno ritrovato i corpi dei migranti irregolari a bordo di una imbarcazione naufragata, sarebbero morti di fame e sete

Immagine di copertina

Alcuni pescatori libici hanno trovato i corpi di 28 migranti illegali che sembrerebbero essere morti di sete e fame dopo che la barca su cui erano a bordo è affondata al largo delle coste di Sabratha. A riportarlo è l’agenzia di stampa Reuters citando un ufficiale del ministero degli Interni. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Il comandante Ahmaida Khalifa Amsalam ha riferito a Reuters che 28 migranti, tra cui alcune donne, sono stati trovati dai pescatori che hanno trainato la barca fino alla costa. 

Le vittime sono state sepolte insieme in un cimitero per migranti irregolari, ha aggiunto.

“La loro imbarcazione si è fermata nel mezzo dell’acqua a causa di un guasto al motore”, ha spiegato non aggiungendo dettaglia sulla nazionalità dei migranti. Molti di loro pare che provenissero dall’Africa sub-sahariana.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata

Campagna regione lazio