Me

I separatisti baschi dell’Eta hanno iniziato il disarmo

Il gruppo terroristico rinuncia così formalmente alla sua attività militare. In 40 anni ha ucciso oltre 800 persone e ne ha ferite migliaia

Immagine di copertina

Il gruppo separatista basco dell’Eta ha iniziato sabato 8 aprile 2017 il processo di disarmo, che metterà fine formalmente all’attività militare degli indipendentisti. Durante una cerimonia nella città di Bayonne, nel sud della Francia, una lista della armi ancora in possesso del gruppo e dei luoghi in cui queste sono custodite è stata consegnata alle autorità giudiziarie. 

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

I depositi nascosti dell’Eta potrebbero contenere circa 130 pistole e due tonnellate di esplosivo, secondo esperti di antiterrorismo francesi.

Nel corso di 40 anni di lotta l’Eta ha ucciso oltre 800 persone e ne ha ferite migliaia. Il suo obiettivo era creare uno stato indipendente basco nel territorio tra il sud della Francia e il nord della Spagna.

Nel 2011 il gruppo ha dichiarato il cessate il fuoco ma non ha acconsentito al disarmo. La notizia della volontà di consegnare le ultime armi è stata diffusa venerdì 17 marzo 2017. La Francia e la Spagna si rifiutano di negoziare con l’Eta, che è nella blacklist europea delle organizzazioni terroristiche.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata