Me

L’attacco missilistico degli Stati Uniti contro la Siria – LIVE

Il presidente Donald Trump ha ordinato il lancio di 59 missili Tomahawk contro la base aerea di Shayrat

Immagine di copertina

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ordinato nella serata del 6 aprile 2017 un attacco diretto alla base militare di Shayrat in Siria. Cinquantanove missili Tomahawk hanno distrutto quasi completamente la base che è considerata il punto di partenza dell’attacco chimico del 4 aprile nella provincia di Idlib. Trump ha comunicato la notizia dei bombardamenti in un discorso alla nazione in cui ha dichiarato che l’azione militare è stata compiuta in difesa della sicurezza del paese. È la prima azione di guerra statunitense contro il regime di Assad.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

– LIVE (per vedere gli aggiornamenti ricarica la pagina)

9.00 –  Il ministro siriano Ramez Turjman ha definito come limitato nel tempo e nello spazio l’attacco statunitense e non prevede un’escalation militare a seguito dell’azione.

8.20 – Il vice primo ministro turco Numan Kurtulmus ha espresso parere positivo nei confronti dell’azione militare statunitense contro la base siriana di Shayrat ritenendo necessaria una forma di punizione internazionale nei confronti di Bashar al-Assad.

8.16 – L’agenzia di stampa Interfax riferisce che non ci sarebbero vittime russe a seguito dei bombardamenti contro la base militare di Shayrat.

8.06 – Il presidente russo Vladimir Putin ritiene che l’attacco missilistico degli Stati Uniti sia una violazione della legge internazionale e un’aggressione contro uno stato sovrano. Il portavoce del Cremlino ha aggiunto che l’azione militare ha gravemente danneggiato le relazioni tra Stati Uniti e Russia.

7.55 – L’Iran ha condannato l’attacco americano sulla Siria: “Un’azione unilaterale è pericolosa, distruttiva e viola i principi del diritto internazionale”. A riferirlo è stato il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Bahram Ghasemi.

7.53 – Il governatore di Homs ha comunicato che ci sarebbero vittime civili in un villaggio vicino alla base militare di Shayrat, obiettivo dell’attacco missilistico statunitense. Lo riporta la televisione libanese al- Maydeen.

7.42 – Le autorità statunitensi hanno comunicato che nella base militare di Shayrat erano presenti militari russi. Secondo l’agenzia Reuters le forze russe sarebbero state preventivamente informate dell’attacco che comunque non ha colpito l’area della base in cui si trovavano i militari di Mosca.

7.24 – L’Osservatorio siriano per i diritti umani comunica la presenza di quattro vittime tra i soldati siriani nella base militare di Shayrat colpita dai missili statunitensi. La base sarebbe stata quasi completamente distrutta.

6.57 – Il Comitato di Difesa della Duma definisce l’attacco statunitense come un atto di aggressione pericoloso per la stabilità dell’area mediorientale e annuncia la richiesta di un Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata