Me

Cosa è successo il 6 aprile nel mondo

Un riassunto semplice e chiaro di quello che è successo oggi nel mondo

Immagine di copertina

Siria: Il ministro della giustizia turco Bekir Bozdag ha riferito che i risultati dell’autopsia su alcune delle vittime dell’attacco che causato la morte di almeno 86 persone nella provincia di Idlib, hanno dimostrato l’uso di armi chimiche. Tra le persone morte ci sono molti bambini.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Stati Uniti: I democratici hanno bloccato la conferma del giudice Neil Gorsuch per la Corte Suprema. Gorsuch era stato proposto dal presidente Donald Trump. Il Senato ha poi deciso di cambiare le regole per la conferma di Gorsuch, applicando “l’opzione nucleare”, misura che permette di approvare la nomina del giudice con un numero minore di voti.

Italia: Sei cittadini, vittime di abusi e violenze nella caserma di Bolzaneto il 21 e 22 luglio 2001, ai margini del G8 di Genova, riceveranno un risarcimento di 45mila euro ciascuno per danni morali e materiali e spese processuali da parte del governo italiano.

Turchia: Gli aerei militari turchi hanno lanciato un attacco nei confronti dei militanti curdi nella zona sudorientale del paese. Otto combattenti del Partito curdo dei lavoratori (Pkk) sono stati uccisi, secondo quanto riferito dall’ufficio del governatore provinciale.

Russia: Due esplosioni sono avvenute in un palazzo di Solidarnosti Prospekt, a San Pietroburgo. Il palazzo, di 16 piani, è stato danneggiato. Non ci sono stati feriti. Lo scoppio è avvenuto al 13esimo piano e ha causato, in seguito alla caduta di parti di un muro, il danneggiamento di un’automobile. A causare lo scoppio pare sia stata una fuga di gas dovuta a dei lavori all’interno di un appartamento. Nella stessa zona, in mattinata, era stato evacuato un palazzo residenziale e disinnescato un ordigno esplosivo.

Birmania: La leader birmana Aung San Suu Kyi ha negato la pulizia etnica ai danni della minoranza musulmana Rohingya. Il premio Nobel per la pace ha smentito in un’intervista rilasciata alla Bbc i vari report che hanno denunciato gli stupri, violenze e torture nel paese.

Russia: Le autorità del paese hanno arrestato una serie di persone sospettate di essere complici dell’uomo ritenuto responsabile dell’attentato alla metropolitana di San Pietroburgo. La notizia è stata riportata dall’agenzia di stampa Interfax.

Stati Uniti: Donald Trump ha annunciato che sfrutterà tutte le potenzialità militare statunitensi per contrastare la minaccia nordcoreana. Il presidente degli Stati Uniti ha telefonato al premier giapponese Shinzo Abe e ha comunicato di essere disponibile anche a un’azione militare per rispondere alle provocazioni di Pyongyang.

Serbia: Centinaia di cittadini serbi protestano a Belgrado e in altre città del paese contro l’elezione di Aleksandar Vucic che è uscito vincitore dalle urne il 2 aprile. Il movimento “Contro la dittature” contesta i risultati accusando l’attuale premier serbo di essere stato favorito da brogli e dai media.

Germania: Il governo tedesco ha approvato un disegno di legge per frenare crimini di odio online, diffamazione e notizie false. Il ddl, che dovrà adesso essere approvato dal parlamento, prevede di punire i social network che non rimuovono tempestivamente contenuti che sono espressione di odio e notizie diffamatorie false. 

Svizzera: Dopo un divieto lungo quasi 90 anni, le donne potranno tornare a fare il bagno in topless nel lago di Ginevra e sul fiume Rodano senza correre il rischio di una multa.

Italia: Il presidente della Fiat Chrysler Automobiles, John Elkann, ha comunicato che Sergio Marchionne lascerà Fca nel 2019. “In Fca abbiamo tantissime persone brave che potranno succedergli”, ha detto Elkann durante l’iniziativa Panorama d’Italia.

Egitto: Una professoressa egiziana rischia di perdere il suo lavoro dopo aver pubblicato su Facebook un video in cui esegue la danza del ventre. Il video è stato largamente condiviso sul social network, insieme ad alcune foto della donna, Mona Prince, in bikini, suscitando polemiche. 

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata